Trigenerazione - SiEnAm Torino Sicurezza sul lavoro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Trigenerazione

Risparmio energetico
trigenerazione
La trigenerazione implica la produzione contemporanea di energia meccanica (elettricità), calore e freddo utilizzando un solo combustibile. Le tradizionali centrali termoelettriche convertono soltanto 1/3 dell'energia del combustibile in elettricità,mentre il resto viene perso sotto forma di calore. Ne consegue l'esigenza di incrementare l'efficienza della produzione elettrica. Un metodo che va in questa direzione è la produzione combinata di calore ed elettricità (nota anche con l'acronimo inglese CHP, da combined heat and power) dove più di 4/5 dell'energia del combustibile è convertita in energia utilizzabile, con benefici sia finanziari che economici.

I sistemi di co-trigenerazione possono essere studiati e prodotti per funzionare con qualsiasi fonte primaria di calore. Questi sistemi oggi sono tecnicamente maturi ed economicamente convenienti per poter essere adottati diffusamente, tra le molteplici configurazioni possibili citiamo:
  • sistemi di cogenerazione con combustibili fossili;
  • sistemi di trigenerazione con combustibili fossili;
  • co-trigenerazione con sistemi termosolari;
  • co-trigenerazione con biogas;
  • sistemi ibridi di cogenerazione e trigenerazione.

La diffusione degli impianti di trigenerazione sta costruendo lentamente uno dei mercati più avviati nel settore della produzioni di energie alternative sia per uso industriale che per quello residenziale.
L’impianto di trigenerazione trova utile applicazione dove è costante il fabbisogno di energia in tutte le sue forme (calore, elettricità, raffrescamento).
Ciò consente di estendere i vantaggi della generazione a settori quali:
  • terziario (hotel, ospedali) ed edilizia residenziale, nei quali con la presente tecnologia è possibile fornire il condizionamento estivo;
  • alcuni settori industriali, con riferimento al settore alimentare, dove la domanda di raffreddamento è importante così come il riscaldamento.
In queste utenze, la semplice cogenerazione potrebbe non essere conveniente a causa di una richiesta di energia termica estremamente variabile tra inverno ed estate. La maggiore costanza del carico durante l’anno e l’integrazione impiantistica in fase di generazione dei fluidi termici, comporta maggiori risparmi di energia primaria e del relativo costo rispetto ad una soluzione tradizionale generatore termico – gruppo frigorifero. In queste applicazioni il risparmio energetico può raggiungere il 30%, oltre alla riduzione delle emissioni complessive in atmosfera, alla riduzione delle emissioni complessive in atmosfera, alla riduzione della potenza impegnata dalla rete e alla maggiore stabilità della stessa, specie durante i picchi di domanda estivi.
Sicurezza sul Lavoro - Sistemi integrati sicurezza energia ambiente - Sicurezza dati privacy GDPR
per informazioni contattateci via email:  info@sienam.it
Sienam di Massimo Polimeno - P.Iva 11935330016 - Venaria Reale (TO)
Torna ai contenuti | Torna al menu