Rischio Alimentare - SiEnAm Torino Sicurezza sul lavoro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rischio Alimentare

Sicurezza Alimentare
I rischi alimentari appartengono, a seconda della natura, a contaminazioni chimiche, biologiche e fisiche:
  • volontarie ed entro certi termini consentite (es, fitosanitari e livelli di soglia)
  • involontarie ed entro certi termini consentite (es, diossine in alimenti di origine animale, batteriche)
  • volontarie e non consentite (frodi alimentari, adulterazioni e sofisticazioni)
  • involontarie e non consentite (come i disastri ambientali che creano contaminazione lungo la catena alimentare, es aflatossine in risposta al cambiamento climatico)

L'analisi del rischio, che di fatto si può separare solo analiticamente dalla sua gestione, si compone di varie fasi:
  • identificazione della fonte di rischio (cosiddetto hazard identification), per stabilirne in modo qualitativo la presenza e natura, nonché la forza dell'evidenza del rischio prospettato (es, contaminanti, tossine, residui antiparassitari...). Le fonti potenziali di rischio possono esser fisiche, chimiche, biologiche.
  • caratterizzazione della fonte di rischio (cosiddetta hazard characterization). La valutazione qualitativa o quantitativa degli effetti avversi che possono essere ricondotti alla esposizione alla fonte di rischio.
  • valutazione dell'esposizione (cosiddetta exposure assessment). La valutazione qualitativa o quantitativa della probabilità di assunzione alimentare della fonte potenziale di rischio (fisica, chimica, biologica)
  • caratterizzazione del rischio (cosiddetto risk characterization). Il processo di determinazione della stima qualitativa o quantitativa, includendo l' incertezza stimata, o la probabilità dell'evenienza e la severità del noto o potenziale effetto avverso sulla salute entro una certa popolazione, basandosi sulle fasi precedenti (identificazione della fonte di rischio, caratterizzazione della fonte di rischio, valutazione dell'esposizione).

In termini lineari, una stima sintetica del rischio è una funzione della probabilità dell'accadere dell'evento avverso, e della sua severità (dimensioni dell'impatto).
Sicurezza sul Lavoro - Sistemi integrati sicurezza energia ambiente - Sicurezza dati privacy GDPR
per informazioni contattateci via email:  info@sienam.it
Sienam di Massimo Polimeno - P.Iva 11935330016 - Venaria Reale (TO)
Torna ai contenuti | Torna al menu